Menu
Arthur Danto: un filosofo pop - Tiziana Andina

Arthur Danto: un filosofo pop

Tiziana Andina

Carocci

Roma 2010

9788843055715

Prima di diventare famoso per la sua filosofia dell’arte Arthur C. Danto, uno dei maggiori pensatori e critici d’arte del Novecento, era già noto per i suoi studi sulla filosofia della storia, su Nietzsche, sulla epistemologia e sulla teoria dell’azione.

Questo libro ricostruisce il sistema dantiano in tutte le sue articolazioni, mostrando come per rispondere a una delle domande filosofiche più antiche – “che cos’è un’opera d’arte?” – sia necessario mettere in moto tutta quanta la filosofia, perché la realtà, se la si vuole spiegare, la si deve spiegare tutta insieme, attraverso un solo gesto teorico capace di conciliare la ricerca filosofica più sofisticata con i temi della cultura popolare. In questo senso ciò che Andy Warhol è stato per l’arte, Arthur Danto lo è stato per la filosofia del Novecento.

Indice

Guggenheim Museum, New York 2010

1. La filosofia analitica nello spazio tra arte e vita
La filosofia analitica secondo Danto
Il volto pop della filosofia analitica
Uno sguardo alla tradizione continentale: Nietzsche filosofo

2. Linee guida di un sistema: i modi in cui rappresentiamo
il mondo
Filosofia analitica della storia
Filosofia analitica della conoscenza e dell’azione
Il rapporto mente/corpo
Questioni fondamentali I: le nostre rappresentazioni del
mondo
Questioni fondamentali II: i nostri legami con il mondo

3. La filosofia analitica si fa pop e diventa filosofia dell’arte
La rivoluzione copernicana di Danto
Che tipo di cosa è un’opera d’arte? Questioni di ontologia
e di interpretazione
L’importanza di Hegel

4. Comprendere la Brillo Box: la cifra morale del pluralismo
critico
Il mondo (dell’arte) visto da Manhattan
Andy Warhol, icona americana

Note
Bibliografia
Indice dei nomi

Rassegna stampa