X° FML – Festival Mediterraneo della Laicità Nel Web – Mobilitazione totale, connessione generale

X° FML – Festival Mediterraneo della Laicità
Nel Web – Mobilitazione totale, connessione generale

Download Program

Aurum Pescara 20/21/22 ottobre 2017

Pagina Facebook: www.facebook.com/Festival-Mediterraneo-della-Laicità-281980455160623
In collaborazione con LabOnt, Laboratorio Ontologico del Dipartimento di Filosofia dell’Università
di Torino Presieduto dal Prof. Maurizio Ferraris

Il Festival è selezionato tra i progetti culturali italiani sostenuti con i fondi dell’Otto per Mille
della Tavola Valdese

X° FML – Festival Mediterraneo della Laicità
Nel Web – Mobilitazione totale, connessione generale

Breve presentazione tematica da: ”Abstract The Documedial Revolution” di Maurizio Ferraris alla
Boston University il 3 aprile 2017.
Si è spesso detto che internet è stata la quarta rivoluzione dopo Copernico, Darwin e Freud.
Dovremmo aggiungere, però, che proprio come le tre rivoluzioni che lo hanno preceduto il Web era
prima di tutto una rivelazione – qualcosa che non capisco ancora ed ancora non riesco ad averci a
che fare in modo corretto.
Quello che ci troviamo di fronte è un cambiamento cruciale come quello dal discorso orale alla
scrittura, ma quest’ultima è stata ampiamente studiata, mentre le implicazioni ontologiche di questa
ultima trasformazione sono state ampiamente trascurate.
Copernico ha rivelato la struttura del sistema solare, Darwin le origini della razza umana, e Freud le
basi della coscienza; Il Web – questa figura rivoluzionaria, senza un vero e proprio padre fondatore –
ha rivelato la struttura profonda della realtà sociale, con un grado di evidenza senza precedenti. Si è
dimostrato che la realtà sociale ha bisogno non solo della comunicazione, ma – molto di più – della
registrazione, svelando il ruolo costitutivo dei documenti all’interno della realtà sociale, come
dimostrato dal boom della scrittura degli ultimi trent’anni.
A causa di questo, il Web potrebbe essere l’epistemologico, l’ontologico e il tecnologico assoluti del
nostro tempo – significato assoluto, ab-solutus, la rete che unisce tutti noi e non dipende da nulla
(fatta eccezione per energia elettrica) ancora.
Potrebbe essere la conoscenza assoluta del mondo e di noi stessi (che conosce le nostre abitudini e
pensieri meglio di noi), non-conoscenza assoluta (quante stupidità si possono trovare online!); il
potere assoluto (non v’è alcun potere economico, politico o militare al di fuori del web) e anche il
dovere assoluto – l’imperativo categorico.
La manifestazione di questo assoluto e “documediality”, in quanto comporta la fusione tra i media
(ora individuato dai social media, dove ogni soggetto è un potenziale emittente) e documentalità vale
a dire lo strato di documenti che fonda la costruzione della realtà sociale.

PROGRAMMA
verso e dopo il Festival

Settembre/Ottobre/Novembre 2017 – Cicli “verso e dopo il Festival”

Laicità ARTE
EVENTO: https://www.facebook.com/events/115906432482028
Ciclo di Arte a cura di Simone Ciglia e GiovanBattista Benedicenti
Museo d’arte moderna Vittoria Colonna, Via Gramsci, 1, Pescara, piano terra h. 17.30
Sabato 16 settembre: Simone Ciglia
L’opera d’arte nell’epoca digitale. Una storia rizomatica della New Media Art
Sabato 23 settembre: Giovanbattista Benedicenti
L’utopia dell’arte totale da Wagner a Gropius
Sabato 7 ottobre: Giovanbattista Benedicenti
L’utopia dell’arte totale da Gropius a oggi

Laicità MUSICA
EVENTO: www.facebook.com/events/1760317127594091/
Aurum, sala Francesco Paolo Tosti, Largo Gardone Riviera, Pescara piano terra h. 17.00
venerdì 20 ottobre Alan DI LIBERATORE – Violoncello
Esplorare Nuovi Linguaggi

Laicità CINEMA
EVENTO: https://www.facebook.com/events/305796813162029/
Ciclo di Cinema a cura dell’Associazione A.C.M.A.
Museo d’arte moderna Vittoria Colonna, Via Gramsci, 1, Pescara, piano terra h. 17.30
Sabato 28 ottobre IN CERCA DI UN AMICO di Karma GAVA e Alvise MORAT
Sabato 4 novembre RAUNCH GIRL di Giangiacomo DE STEFANO
Sabato 11 novembre TRA IL BUIO E LA LUCE AA. VV..

il Festival
EVENTO: www.facebook.com/events/167863847095292/
venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 ottobre 2017 Aurum Pescara
decimo festival mediterraneo della laicità
Nel Web – Mobilitazione totale, connessione generale

venerdì 20 ottobre 2017 AURUM Pescara, Sala Francesco Paolo Tosti, piano terra
h. 17.00 Laicità MUSICA
Alan DI LIBERATORE – Violoncello
Esplorare Nuovi Linguaggi
h. 17.30 TAVOLA ROTONDA:
Tecnologia tra Diritto e Società
Amedeo SANTOSUOSSO, Eide SPEDICATO IENGO
modera Fabrizio MASCIANGIOLI

sabato 21 ottobre 2017 AURUM Pescara, Sala Francesco Paolo Tosti, piano terra
h. 17.30 Lidia MENAPACE Il futuro, nuova forma di patriarcato?
h. 18.00 Eleonora DE CONCILIIS Psychonet. Normalizzazione sociale e scomparsa
della realtà
h. 18.30 Antonio CIANCARELLI Modernità e disagio. Una lettura psicoanalitica

domenica 22 ottobre 2017 AURUM Pescara, Sala Francesco Paolo Tosti, piano terra
h. 10.00 Vera GHENO Tipini da social – Stereotipi comunicativi in rete
h. 10.45 Michèle GENDREAU-MASSALOUX La mobilitazione scelta
h. 11.00 Maurizio Ferraris La rivoluzione documediale
h. 11.30 Dialogo tra Jocelyn BENOIST, Maurizio FERRARIS
Costruzione o decostruzione della conoscenza?
h. 12.30 ASSEGNAZIONE DEL PREMIO “Laici per il Mediterraneo 2017”
Il Festival Mediterraneo della Laicità è una manifestazione di contenuto culturale ideata e promossa dall’Associazione Itinerari Laici di Pescara, al fine di promuovere la dimensione culturale della laicità coniugata nelle possibili articolazioni al fine di promuovere e favorire un rinnovato senso di condivisione dei principi civici sviluppando interscambio e pluralismo culturale.
La manifestazione, in ogni edizione, propone un tema che viene svolto in più giornate con appuntamenti e conferenze cui partecipano per ogni sezione più relatori appartenenti a varie discipline scientifiche, filosofiche, letterarie ecc. Per questa edizione, sono coinvolti relatori che hanno partecipato alle edizioni precedenti al fine di rendere partecipato e di qualità il nuovo importante appuntamento che segna il traguardo del decennale avvalendosi altresì di vari linguaggi come quello artistico, musicale e letterario per coniugare il tema all’interesse del pubblico.
Ad ogni incontro il pubblico ha modo di intervenire e, partecipando all’evento, porre quesiti ai vari relatori creando scambio e confronto che rendono vivo e partecipato ogni incontro, secondo le finalità e lo spirito del Festival. La Direzione Scientifica del Festival dal 2014 è affidata al LabOnt, Laboratorio Ontologico del Dipartimento di Filosofia, Presieduto dal Prof. Maurizio Ferraris, Prof. di Filosofia Teoretica, Università di Torino. Dalla prima edizione del Festival, hanno partecipato personalità quali i professori Giacomo Marramao – Direttore Scientifico dal 2007 al 2013 – Emanuele Severino, Carlo Sini, Giulio Giorello, Antonino Forabosco, Maurizio Ferraris, Giovanni Boniolo, Jean Bauberot, Werner Gephart, Michele Gendreau-Massaloux, Chiara Lalli e altri.
Il Festival ha istituito il premio: “Laici per il Mediterraneo” che viene assegnato ogni anno a personalità che si sono distinte nella promozione della laicità nell’ambito dell’impegno culturale messo in evidenza dal tema proposto in ogni edizione del Festival Mediterraneo della laicità.

Organizzazione: Associazione Itinerari Laici
Collaborazione Scientifica: LabOnt Maurizio Ferraris
Coordinatrice organizzativa: Silvana Prosperi
Comitato organizzativo: Muni Cytron, Michele Meomartino, Greetje Van der Veer, Paolo Visci
Promozione / Ufficio Stampa: Associazione A.C.M.A. – Valentina Angela Stella