Dall’Arte concettuale all’arte contrattuale

J.Beuys in a Freuheit Universitat - Social Sculpture Performance

 

Madrescenza

Madre | Museo d’Arte contemporanea Donna Regina. Napoli

Dall’Arte concettuale all’arte contrattuale

Progetto a cura di Tiziana Andina

Arte, diritto, mercati

Non è un caso se, a partire dalla seconda metà del secolo scorso, i filosofi hanno introdotto il concetto di “mondo dell’arte” per riferirsi a quel complesso di attori (per lo più agenti privati e istituzionali) che gestiscono il sistema dell’arte contemporanea, indirizzandone scelte di mercato e orientamenti culturali. La tradizione e la vocazione culturale dell’Italia, che in ambito artistico ha espresso nei secoli eccellenze di valore assoluto, richiedono che il nostro paese sappia interpretare le specificità del mondo dell’arte contemporaneo per operare all’interno dei più importanti contesti internazionali.

Per sviluppare e raggiungere questi obiettivi è necessario che discipline differenti (filosofia, storia dell’arte, diritto ed economia) collaborino, per esplorare la struttura, le dinamiche, gli statuti giuridici ed economici che regolano il funzionamento del mondo dell’arte.

Incontro inaugurale

22 maggio 2014, ore 18, Napoli

Diritto, Filosofia, Mondo dell’arte

Gianmaria Ajani (Magnifico Rettore, Università di Torino), Tiziana Andina (Università di Torino), Alessandra Donati (Università di Milano-Bicocca), Maurizio Ferraris (Università di Torino).

Seminario con gli studenti

Davide Dal Sasso, ore 10-13

13 Novembre 2014, ore 18, Napoli

Il doppio valore dell’arte. Identità, autenticità, durata

Stefano Catucci (filosofo), Guido Candela (economista), Giovanni Giuliani (notaio, Presidente della Fondazione Giuliani)

Seminario con gli studentiVincenzo Santarcangelo 

26 Novembre 2014, ore 18, Napoli 

Arte, bene pubblico, bene comune

 Aristide Police (giurista), Stefano Rodotà (giurista ), Anna Detheridge (critico)

Seminario con gli studenti: Vera Tripodi 

Scarica la locandina