Rivista di Estetica n.s. n.55, (1/2014), anno LIV.

schermi/screens

A cura di: Mauro Carbone e Anna Caterina Dalmasso

Buy now »

144

Link to Open Access

La rivoluzione digitale ha prodotto un’evoluzione ed una proliferazione degli schermi che paiono inarrestabili. L’esperienza che ne facciamo è diventata definitivamente plurale e si è arricchita di altre novità quali mobilità, tattilità, interattività, connettività, peculiare “carattere immersivo”. Perciò gli schermi s’impongono ormai come il decisivo elemento propulsore non solo delle incessanti trasformazioni all’opera nel nostro rapporto con le immagini, ma, più in generale, di quella rivoluzione percettiva che continuamente c’incalza.
Insomma, essi sono diventati, in modo più o meno consapevole, il dispositivo ottico di riferimento nonché l’interfaccia abituale dei nostri rapporti col mondo, con gli altri, con noi stessi. Interrogare le attuali esperienze degli schermi è dunque un crocevia inaggirabile per la filosofia da fare oggi.

Indice:
Tiziana Andina, Jonathan Gilmore, Lydia Goehr, Daniel Herwitz, Michael Kelly,
Fred Rush, Six Pieces for Arthur Danto (1924‐2013). In Memoriam

schermi/screens

Mauro Carbone, Lo schermo, la tela, la finestra
(e altre superfici quadrangolari normalmente verticali)

Dario Cecchi, The Elusive Body: Abstract for a History of Screens
Anna Caterina Dalmasso, Il bordo opaco. Pensare lo schermo, pensare la superficie
Jacopo Bodini, La parete speculare e lo schermo del Reale
Vivian Sobchack, Comprehending Screens: A Meditation in Medias Res
Francesco Casetti, Che cosa è uno schermo, oggi?
Laurent Jullier, The Pentagon of Screens.A Taxonomy Inspired by the Actor-Network Theory
Erkki Huhtamo, «All the World’s a Kaleidoscope».A Media Archaeological Perspective to the Incubation Era of Media Culture
Antonio Somaini, Lo schermo come quadrato dinamico e l’architettura di vetro
Pietro Montani, Ma Google Glass è uno schermo?

varia

Giulia Bonasio, Aesthetic Pleasure: Cognition and Emotion in the Aesthetic Concepts. Remarks after Sibley’s Works
Maurizio Ferraris, Et nunc manet in te
Werner Gephart, Senso. Sull’estetica sociologica dei sensi
o sulla sociologia ontologica applicata

Rassegna Stampa

01. 03/08/2014, Il Sole 24 ore, “Un “touch” fra noi e la realtà”, di Anna Li Vigni.

02. 23/09/2014, La Stampa, Cultura, “Schermo delle nostre brame“, di Marco Belpoliti.

03. 26/09/2014, Rai Radio 3, Pagina tre.